May 13, 2022 at 10:00 AM to May 13, 2022 at 1:00 PM | Segui l'evento conclusivo del progetto online dalle 10:30 Con la partnership del Dipartimento di scienze della terra de Sapienza Università di Roma e il patrocinio del Ministero dell’Istruzione (Programma RiGenerazione Scuola), dell’ Agenzia Spaziale Italiana e del Municipio Roma II.

Un’alleanza globale, ispirata agli obiettivi dell’Agenda 2030 che si consolida ogni giorno di più.

“Dare una rete all’ambiente” è la festa finale dell’anno scolastico 2021-2022 del progetto “Dare per salvaguardare l’ambiente in rete” (DPSAR) che si terrà presso l’Aula Magna dell’Università Sapienza Roma I.  Ragazzi e ragazze di 50 scuole del Lazio e quindicimila collegati in streaming dall’estero festeggeranno e condivideranno i risultati di un anno di lavoro. Si alterneranno video, quiz, canzoni, teatro ed approfondimenti con esperti, ma soprattutto la condivisione delle azioni legate al Patto di risparmio energetico.

Durante l’anno, 8.000 studenti di 39 scuole dell’Italia e di altri 12 Paesi, educati al risparmio energetico, hanno firmato un patto e l’hanno concretizzato con 200 azioni personali di risparmio.

13 maggio 2022 Diretta Youtube a partire dalle ore 10.30 a questo link: https://youtu.be/yD6jgF7yWOY
 
 
DPSAR_CAMMINO EDUCATIVO
 
 
È ormai da qualche giorno in rete “Dare per salvaguardare l’ambiente”, un progetto che nel 2012 ha vinto il prestigioso “Premio Green Scuola” del Consorzio interuniversitario di Chimica per l’ambiente. È soprattutto un cammino educativo per uno sviluppo globale sostenibile. Un progetto di educazione al risparmio energetico e all’ecologia integrale per la salvaguardia dell’ambiente. Si parte dal riconoscimento dello stretto legame tra salute dei sistemi naturali e sfide economico-sociali in tutti i Paesi. Alla rete aderiscono alcune scuole che promuovono una miriade di iniziative in tutta Italia.
 
La proposta è quella di fare un patto di risparmio energetico con le alunne e gli alunni delle scuole. Un percorso di educazione per la salvaguardia dell’ambiente che ha anche l’obiettivo di sostenere progetti di solidarietà al fine di contrastare la povertà e le disuguaglianze, attraverso un gioco educativo in cui i ragazzi e le ragazze si adoperano per avviare azioni di risparmio energetico. Per ognuna di queste ricevono un piccolo compenso di 10 centesimi dal loro sponsor (un genitore, un nonno, una zia…). Tanti 10 centesimi andranno a costituire il bottino di una classe. Poi di una scuola. Poi di tante scuole. Fondi che saranno utilizzati per progetti solidali e socio – ambientali decisi dagli stessi studenti.
 
La monetizzazione di tali “atti di risparmio”, finanziata da sponsor familiari, è andata a sostenere progetti di solidarietà in contesti di povertà e degrado ambientale come conseguenza dei cambiamenti climatici. Ogni classe ha identificato una di queste azioni locali o internazionali, che generalmente coinvolgono scuole e ragazzi del territorio. E sono, ad esempio, contribuire a realizzare un orto sociale a Nairobi oppure promuovere la piantumazione di alberi in un quartiere alla periferia di Mumbai, ma anche di vivai nella Carice haitiana.

Questo percorso di educazione per la salvaguardia dell’ambiente è stato ideato a Roma dalla docente Elena Pace, membro dell’associazione Nuove Vie Per Un Mondo Unito.

Con la partnership del Dipartimento di Scienze della terra – Sapienza Università di Roma e il patrocinio del Ministero dell’Istruzione (Programma Rigenerazione Scuola), del Ministero della Transizione Ecologica, dell’Agenzia Spaziale italiana e del Municipio Roma II, il progetto DPSAR ha contribuito a diffondere la sensibilità dei più giovani in merito al risparmio energetico attraverso un innovativo gioco educativo.

Interverranno: la Rettrice dell’Università La Sapienza Antonella Polimeni, la Presidente del II Municipio di Roma Capitale Francesca Del Bello. Possibile la presenza del Sindaco Roberto Gualtieri

Risponderanno alle domande dei ragazzi professori e ricercatori del Dipartimento di Scienze della Terra di Sapienza Università di Roma, diretto dal professor Maurizio Del Monte e la PhD in Ingegneria Aerospaziale Maria Libera Battagliere, dell’Agenzia Spaziale Italiana.

L’anno che si sta per concludere ha visto il progetto estendersi a nuovi istituti in 5 regioni italiane (Sicilia, Calabria, Lazio, Abruzzo, Emilia-Romagna). Delle 39 scuole oggi coinvolte, 14 sono in Italia, e 4 in Repubblica Domenicana e i restanti in Benin, Brasile, Burundi, Colombia, Haiti, India, Kenya, Madagascar, Pakistan, Sudafrica e Congo.

  • 3500 progetti locali
  • 9 progetti di solidarietà in regioni con problemi socio-ambientali, di cui 8 progetti in Africa, Asia, America Centrale e Meridionale, e 1 progetto per le Madonie (Palermo) in collaborazione con la locale Forestale

Agenda 2022 del Progetto DPSAR:

  • 18 febbraio: Videoconferenza: “Effetti farfalla”, Grammenos Mastrojeni (diplomatico esperto in cambiamenti climatici) e Lancio del Patto di risparmio energetico con la      possibilità di scaricare l’app dai cellulari.
  • 22 febbraio – 22 aprile: 2 mesi per la realizzazione degli atti di risparmio energetico.
  • 22 aprile: Giornata della Terra, partecipazione con video-clip alla Maratona multimediale #OnePeopleOnePlanet.it su RaiPlay
  • 13 maggio: Evento finale, Aula Magna Università Sapienza di Roma, in presenza ed online,  con le testimonianze più significative di tutte le scuole ed i gruppi partecipanti.
  • Giugno-luglio: Pubblicazione sulla rivista Teens “Atti dell’Evento”.

Si possono seguire le iniziative sulla pagina Instagram e Facebook 

 

Leggi Comunicato Stampa – DPSAR

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.